Android di lusso, Huawei Mate RS Porsche Design con sensore nel display, costa più di iPhone X

Huawei Mate RS Porsche Design è la proposta lussuosa in campo smartphone di Huawei: oltre alla tripla camera posteriore ha due sensori di impronte digitali, uno integrato nello schermo ma il prezzo è elevatissimo

sdr

Accanto alla nuova linea P20 e P20 Pro, Huawei ha lanciato anche il suo nuovo smartphone di lusso, Huawei Mate RS Porsche Design, che riprende caratteristiche sia dal precedente Mate 10 Pro, che dai nuovi P20. Anche se buona parte delle specifiche tecniche principali corrispondono con il modello P20 Pro, questo Android di fascia top si contraddistingue per un design rivisto e anche per la presenza di due sensori impronte: uno tradizionale posto sul retro dello chassis, l’altro invece direttamente integrato nel display.

Il prezzo non è tra i più abbordabili: si parte da 1.695 euro per la versione con 256 GB di memoria integrata, per arrivare a 2.095 euro per la versione con 512 GB di storage interno.Huawei Mate RS Porsche Design

Il primo elemento da rilevare, come già anticipato, è che questa nuova versione di Mate RS sembra essere costruita intorno alla linea P20 Pro. Da quest’ultimo riprende, infatti, la tripla fotocamera posteriore, che viene però posta sulla parte superiore centrale, come su Mate 10, dotata di un sensore RGB da 40MP, un sensore a 20MP monocromatico e un teleobiettivo da 8MP.

Quanto a batteria, Mate RS si rifà a Huawei P20 Pro, proponendo lo stesso accumulatore da 4.000 mAh, con supporto alla ricarica veloce senza fili da 10W: secondo il costruttore la ricarica wireless è l’80% più veloce di iPhone X. I confronti con il top di gamma Apple non si fermano qui: la ricarica tradizionale via cavo USB-C da 4,5V a 5A è indicata come il 300% più veloce del caricatore standard incluso in iPhone X.

huawei mate rs porsche design

Entrambe le varianti, da 256 e 512 GB di storage integrato, offrono un display OLED Fullview da 6,0 pollici, con una risoluzione di 2.880 x 1.440 pixel, 538 ppi, e aspect ratio da 18:9. Su ambo i modelli sono presenti 6 GB di RAM, il processore Kirin 970 con la sua rete neurale, e la configurazione tripla per la fotocamera con il supporto per AIS, zoom ibrido 5x, e capacità di registrare video slow motion a 960 fps. Tra le altre caratteristiche, che rendono il terminale adatto al business, anche il supporto Dual Sim, con doppio LTE e doppio VoLTE.

Il terminale gode anche della impermeabilizzazione IP67, mentre una svolta riguarda la presenza di un doppio sensore per le impronte digitali: il primo tradizionale, posizionato sulla scocca posteriore, il secondo sotto schermo. Sul palco di Parigi questo terminale è stato definito la Porsche 911 GT3 RS degli smartphone, e sarà in vendita dal prossimo 12 aprile, nella colorazione rossa e nera.