I migliori giochi Mac: i classici di sempre

Anche i dispositivi della Mela diventano macchine sempre più gettonate per giocare. Non solo grazie alla presenza di Apple Arcade (potete leggere qui i migliori giochi da provare), ma anche ai sempre più frequenti titoli Tripla A che vengono rilasciate anche per Mac. Questa volta, però, vogliamo occuparci dei classici intramontabili, di quel genere di giochi che, anche a distanza di tempo, meritano di essere nuovamente rispolverati. Ecco un elenco molto ricco ed eterogeneo.

I migliori giochi classici per Mac


Return to Monkey Island

Siete pronti a tornare in quel di Monkey Island? Ma certo che lo siete. I giocatori di lungo corso lo saranno sempre. L’avventura grafica non ha certo bisogno di presentazioni e anche se è stata rilasciata nel 2022 ci sentiamo di inserirla in questa lista di grandi classici. Già, perché in effetti si tratta dell’ultimo capitolo di una saga di lungo corso. Anche in questo caso il giocatore seguirà le gesta del temibile pirata Guybrush Threepwood. Non vogliamo spoileravi certamente nulla della trama, che riprende dal finale di LeChuck’s Revenge. Il gameplay riprende a piene mani dei predecessori, così come le atmosfere, i dialoghi e gli enigmi. Il tutto sotto una nuova veste grafica. Potete acquistarlo per Mac a questo indirizzo.

I migliori giochi Mac: i classici di sempre

BADLAND: Game of the Year Edition

Risale ormai davvero a tanti anni addietro, ma non per questo risulta trascirabile. Vincitore degli Apple Design Award 2013, vincitore Nordic Indie Sensation Award al Nordic Game 2013, vincitore del migliore progetto al Game Connection Europe 2012, vincitore del SCEE Award al Game Connection Europe 2012, nonché selezionato come miglior gioco indie in occasione dei PAX 10 2013. Un platform che si gioco con un totto solo e che ha dato vita ad un nuovo genere videoludico.  L’edizione su Mac è la Game of the Year, quindi la più completa con centinaia di livelli di gioco, vanta anche arene anche in multiplayer cooperativo fino a 4 giocatori. Badlant: Game of The Year per Mac costa 11,99 euro e si scarica direttamente su Mac App Store.

I migliori giochi Mac: i classici di sempre


Machinarium

Non ha bisogno di presentazioni. Si tratta dell’ormai storica, ma sempre originale, avventura punta&clicca disponibile anche in Italiano. Sviluppato da Amanita Design, Machinarium conquista subito il giocatore fin dalla demo gratuita giocabile direttamente dal sito Web dedicato al titolo. In Machinarium controlliamo un simpatico robot dalla sguardo non proprio acuto che deve sbrigarsela in un pianeta misterioso realizzato con uno stile grafico originale e allo stesso tempo intrigante. L’avventura inizia con una astronave che trasporta rifiuti in una discarica: il nostro primo compito è quello di liberare il robot ed aiutarlo a recuperare alcuni dei suoi componenti. Costa 4,99 euro su Mac App Store e si scarica da qui.

Machinarium in sconto per iPad e iPhone


Cuphead

Cuphead è un classico action “run and gun” incentrato sulle battaglie contro i boss. Ispirato ai cartoni animati degli anni ’30, può vantare grafiche ed effetti audio accuratamente ricreati con le tecniche di quell’epoca, quindi animazione tradizionale a mano, sfondi ad acquerello e musiche jazz originali.

Il giocatore vestirà i panni di Cuphead o Mugman (in modalità giocatore singolo o co-op) attraversando strani mondi, conquistando nuove armi, imparando potenti super-mosse e scoprendo segreti nascosti per cercare di ripagare il tuo debito con il diavolo.

Proprio nel 2022 è stato rilasciato il tanto atteso seguito, sotto forma di DLC, che prende il nome di The Last Delicious. E’ possibile acquistarli in bundle con un notevole risparmio sul totale.

Per comprarlo partite direttamente da questa pagina di Steam.

cuphead ios

Sim City 4

Un grande classico, non c’è che dire! In SimCity 4, però, il giocatore non si limita a costruire un’intera città, ma le si da vita. Il giocatore potrà, infatti, scolpire montagne, tracciare il corso dei fiumi e piantare foreste, mentre si plasma lo sfondo della propria creazione. Un potere illimitato in cui costruire, dal nulla, la metropoli più realistica possibile. Si acquista su Mac App Store direttamente da qui.


Tomb Raider – Reboot

Chi lo ha detto che su Mac non esistono Tripla A? Se state cercando un’avventura in terza persona ricca anche di action ed enigmi ambientali sparsi, allora è il caso di iniziare, o rigiocare, la serie reboot di Tomb Raider. Si compone di tre episodi: Tomb Raider, Rise of the Tomb Raider e Scado of the Tomb Raider. Se amate i titoli in stile Uncharted, allora è quello che fa per voi. Potete scaricarli su Steam.

Per Feral Apple Silicon migliora i videogiochi su Mac


Sid Meier’s Civilization VI

Se state cercando un gioco in cui perdervi davvero per decine, anzi centinaia, di ore, allora è la scelta giusta. Sid Meier’s Civilization VI è l’ultima voce della lunga serie strategica lanciata nel 2016, con gli sviluppatori di Firaxis che hanno fornito un flusso costante di contenuti e aggiornamenti almeno fino al 2021. Oltre al gioco principale, che vi metterà in lotta contro altri leader storici per il dominio del mondo, esistono ance DLC che aggiungono età oscure, cambiamenti climatici, non morti e persino una modalità battle royale. Questo Civilization VI è davvero uno degli strategici più soddisfacenti e coinvolgenti ad oggi in circolazione.

Potete acquistarlo sempre su Steam a questo indirizzo.

I migliori giochi Mac: i classici di sempre


Street of Rage 4

Il grande classico Streets of Rage torna su Mac. Si tratta di un famosissimo picchiaduro con gameplay a scorrimento e musiche elettroniche con influenze dance. Streets of Rage 4 riprende il gameplay della trilogia originale aggiungendo nuove meccaniche, una stupenda grafica disegnata a mano e una colonna sonora strepitosa. Una serie iconica come Streets of Rage non poteva non avere personaggi iconici: Axel, Blaze, Adam e altri veterani, uniti per ripulire le strade. Con alcune mosse nuove di zecca e brani trascinanti tutti da ascoltare, i nostri eroi sono pronti per darle di santa ragione a una banda di sventurati e inesperti criminali. Compratelo per pochi spicci su Steam.

I migliori giochi Mac: i classici di sempre

Celeste

Se amate i platform retrò e non avete mai giocato a Celeste, allora… non amate veramente i platform. Rilasciato nel 2018 è uno di quei titoli che, almeno una volta l’anno, dovreste riprendere. Anche dopo averlo superato più volte, potrete sempre recuperare le vare aree di gioco nel tentativo di migliorare il punteggio raggiunto. Il giocatore vestirà i panni di Madeline, intenta ad affrontare i suoi demoni in un viaggio verso la cima del Monte Celeste. Oltre 700 schermate di gioco saggiamente progettate, tanti collezionabili da raccogliere e un “Lato B” da giocare. Si acquista su Steam a questo indirizzo.

I migliori giochi Mac: i classici di sempre


Diablo III

Nell’attesa che il prossimo 6 giugno 2023 esca Diablo IV (al momento annunciato solo per Windows e console) i possessori di un dispositivo Mac potranno rifarsi con Diablo III: Eternal Collection, che contiene il gioco originale, l’espansione Reaper of Souls e il pacchetto Ascesa del Negromante, prende le mosse dall’invasione degli Inferi Fiammeggianti su Sanctuarium, e mentre ogni speranza sembra perduta, un improbabile eroe si ergerà per ripristinare l’equilibrio del mondo, richiamando a sé un esercito di morti e purificando la terra dal male.I negromanti, come vengono chiamati i misteriosi Sacerdoti di Rathma, non sono totalmente nuovi agli appassionati del brand, e i fan ricorderanno che sono comparsi per la prima volta in Diablo II. Il pacchetto Ascesa del Negromante è ricco di nuove sorprese, come una mascotte di gioco, il deforme Golem Incompleto, un oggetto cosmetico, Ali del Guardiano delle Cripte, due slot personaggio aggiuntivi e due schede inventario (solo per PC). In ultimo, non per importanza, l gioco offre il ritratto, stendardo, stemma e fregio del negromante, e vessillo del Maestro del sangue. Clicca qui per acquistarlo.

I migliori giochi Mac: i classici di sempre


Grim Fandango Remastered

Per i pochi che non conoscessero il prodotto, Grim Fandango è una avventura punta e clicca creata da Tim Scahfer e colleghi in quella che allora e per anni è stata considerata la fucina di alcuni dei migliori e più originali titoli di questo genere: Lucas Arts.  Grim Fandango è la prima avventura Lucas con grafica 3D, caratterizzata da trama e ambientazioni originali, così come da un nuovo tratto grafico. Miscelando le nozioni dell’oltretomba provenienti dalla cultura azteca con il Messico della fine anni ’90, il giocatore si ritroverà a guidare Manny Calavera, agente viaggi presso il Dipartimento della Morte.

Grim Fandango 1200

La trama è certamente tra le più originali di tutto il panorama videoludico: il lavoro affidatoci consiste nel proporre i pacchetti viaggi nell’aldilà più costosi alle anime che dal mondo dei vivi arrivano all’agenzia. Le anime possono sperare di raggiungere il proprio posto in Paradiso con un viaggio lungo 4 anni ma solo chi si è comportato bene può prendere direttamente il treno Numero 9 e compiere il tragitto in solamente 4 minuti. La routine procede bene fino a quando Mercedes Colomar si presenta allo sportello del nostro collega e Manny Calavera pensa bene di rubargli la cliente. Verrà licenziato e proiettato in una lunga avventura ed esplorazione nell’aldilà alla ricerca di Mercedes, in un mondo dei morti che appare in tutto e per tutto la caricatura della Terra dei vivi.

Per il corretto funzionamento del titolo non sono necessari particolari requisiti minimi, ma è richiesto OS X 10.7 e il file di installazione pesa poco più di 4 GB. Grim Fandango Remastered si acquista  direttamente su Mac App Store.

Firewatch

Firewatch è una misteriosa avventura in prima persona, dalla grafica cartoon ricca di colori e sfumature, con una trama piuttosto articolata. L’avventura prende le mosse dall’anno 1989 e il giocatore sarà chiamato a vestire i panni di un misterioso uomo di nome Henry, che ha abbandonato una vita incasinata per lavorare come guardaboschi nel selvaggio Wyoming. Arroccato sulla vetta di una montagna, il compito dell’utente sarà inizialmente quello di  avvistare il fumo e proteggere la natura selvaggia. In comunicazione costante, tramite un’apposita ricetrasmittente, una donna chiamata Delilah, che rappresenta l’unico nostro contatto con il mondo esterno.Il mistero si infittisce nel momento in cui qualcosa di strano trascina Henry fuori dalla torre di avvistamento, dovendo così esplorare un mondo selvaggio e sconosciuto, compiendo scelte che potrebbero influenzare l’intera storia.

Firewatch è disponibile per Mac su Steam direttamente da questo indirizzo. Ha avuto talmente tanto seguito che i fan lo hanno tradotto anche in lingua italiana.


Life is Strange

Life is Strange, sin dal lancio, è stata una piacevole sorpresa. Nel primo capitolo il giocatore vestirà i panni di Max, una giovane studentessa di fotografia che salvando la vita alla sua amica Chloe si accorge di possedere lo straordinario potere di riavvolgere il tempo. Mentre si indaga sull’improvvisa sparizione di una loro compagna di scuola, le due amiche si rendono conto che la cittadina di Arcadia Bay ha un lato oscuro.

Proprio a Chloe è dedicato il secondo capitolo, Before The Store, che in realtà è un presule. In questa avventura si vestiranno i panni della sedicenne ribelle, che stringe una improbabile amicizia con Rachel Amber, popolare studentessa destinata al successo.

life is strange

Dopo Life Is Strange 2, che a dire il vero è risultato un po’ sottotono, nel 2022 è stato rilasciato Life is Strange True Colors (purtroppo al momento solo per Windows), che ha dato nuova linfa alla serie, con una nuova protagonista e una nuova abilità: quella di percepire gli stati d’animo delle persone.

Le avventure sono tutte accomunate da un reparto sonoro di prim’ordine, che alle volte vi impedirà di premere il pulsante “start” per proseguire nell’avventura, e che vi inchioderà in quella scena Gino fino alla fine della traccia musicale.

Life is Strange si può acquistare su Mac App Store, così come Before The Storm.


 

Offerte Speciali

Tim Cook prevede difficoltà di approvvigionamento di iMac e iPad

Amazon sconta del 17% l’iMac, solo 1499 €

iMac M1 CPU 8 core e GPU 8 disponibile con sconto. Risparmio di 310€ grazie ad un ribasso del 17%
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità