iPhone è sempre più costoso e lo è soprattutto per le tasche degli italiani

Se acquistare un iPhone è sempre più costoso in tutto il mondo, in Italia lo è di più: ecco quanto pesa in base al PIL pro capite.

Il prossimo iPhone XR nei colori verde e lavanda

Il prezzo di iPhone è aumentato, ma per gli italiani è aumentato ancora di più. Dal suo lancio nel 2007, infatti, i prezzi di iPhone sono cresciuti del 70 per cento in tutto il mondo, ma quanto pesa effettivamente nelle tasche di ciascuno cambia in base al PIL pro capite e in Italia pesa davvero molto.

A rivelarlo, una statistica eseguita dalla società di investimenti Selflender che ha messo in luce oltre all’aumento del costo di iPhone, anche quanto si senta effettivamente l’aumento paese per paese.

Il primo dato fondamentale è l’aumento del prezzo di iPhone: il nuovo melafonino nel 2019 costa 496 dollari in più rispetto a quello rilasciato nel 2007. Un aumento significativo, che non è arrivato all’improvviso: il prezzo di iPhone è salito, anno dopo anno, per 12 anni, fino a sfiorare un aumento del 70 per cento. Il punto di riferimento della ricerca è sempre il modello di punta di iPhone. 

Il prezzo del telefonino, anno dopo anno, paese per paese, ha fatto notare che il prezzo di iPhone sia sempre più elevato, ma per alcuni il prezzo è davvero alle stelle. Per gli italiani, soprattutto a causa del PIL stazionario, acquistare un iPhone è molto più costoso che in tutto l’Occidente. Nel Bel Paese, al lancio nel 2009 l’acquisto di iPhone valeva il 2,28 per cento del PIL pro capite e ora è il 3,46 per cento. Nel 2016 il valore era ancora al 2,28 per cento, ma con l’arrivo di iPhone X la percentuale è inevitabilmente cresciuta tanto da rendere l’Italia uno dei Paesi in cui acquistare iPhone costa di più, più che in Spagna, Francia, Finlandia, Regno Unito, Belgio, Svezia, Danimarca, Austria, Germania e in quasi tutti i Paesi europei. 

Negli USA la percentuale nel 2009 era del 0,85 per cento e nel 2018 è arrivata all’1,6 per cento. Con questa cifra percentuale, quasi raddoppiata in meno di 10 anni, gli Stati Uniti sono il secondo paese in cui costa meno acquistare iPhone. Il Paese in cui il valore di iPhone è più basso rispetto al PIL pro capite è il Lussemburgo.

iPhone è sempre più costoso e lo è soprattutto per le tasche degli italiani

Nonostante l’aumento dei prezzi e gli allarmismi sul calo vendite iPhone e sul limitato successo degli iPhone 2018, a maggio 2019 sono emersi dati che rilevano che Apple ha dominato negli smartphone top a livello mondiale negli ultimi tre mesi del 2018. Nell’autunno 2018, alcuni analisti erano convinti che per tornare a crescere Apple avrebbe dovuto prendere in considerazione un taglio dei prezzi oppure una profonda riprogettazione di iPhone. Ora non resta che vedere se quest’analisi di Selflender riaprirà la questione.

Per chi non vuole lasciarsi spaventare dai prezzi, non sempre l’iPhone più recente è il modello giusto. La scelta è molto personale dipende da diversi fattori. Una guida completa e aggiornata di Macitynet vi aiuterà a capire quale è fatto su misura per noi.