fbpx
Home Hi-Tech Finanza e Mercato L’iPhone 11 venderà come gli attuali iPhone

L’iPhone 11 venderà come gli attuali iPhone

Apple rimane relativamente conservatrice con la produzione dei suoi iPhone 2019, almeno stando agli ultimi rapporti degli analisti, con un numero complessivo di unità ordinate dai partner simile a quello apprezzato lo scorso anno prima dell’uscita di iPhone 2018.

Sono gli analisti di Cowen e Rosenblatt Securities a scommettere sul numero delle unità Di iPhone 11 (ammesso e non concesso che questo sia il nome del telefono) che Apple potrebbe ordinare dai rispettivi partner. Secondo quanto riportato da AppleInsider, Apple non è stata così ambiziosa nemmeno per questo 2019.

Secondo la fonte di Cowen, Apple dovrebbe produrre complessivamente 65 milioni di iPhone 11 per il quarto trimestre del 2019, numero considerato “piatto” rispetto allo scorso anno, e “il livello di approvvigionamento più basso per Apple” se si considerano gli ultimi quattro anni. La previsione di sell-in di Cowen per il trimestre è di 63 milioni, leggermente al di sotto delle nuove stime.

Per la seconda metà del 2019, Cowen crede nel nuovo iPhone costituirà il 72% del mix di produzione, ovvero 47 milioni di unità.

Foxconn

Rosenblatt ritiene, invece, che Apple debba accelerare la produzione per “iPhone XI R”, mentre gli analisti ritengono che la produzione di “iPhone XI e iPhone XI Max” rimarrà invariata. Quest’ultima società ritiene che le nuove tariffe statunitensi in arrivo sulle importazioni cinesi come parte della guerra commerciale tra Cina e USA, con l’iPhone soggetto a una commissione del 15% a partire da dicembre, possano essere suddivise tra Apple e i partner della catena di approvvigionamento, mentre il “rapido deprezzamento” della valuta cinese contribuirà a ridurre leggermente i costi di produzione.

L’ingresso delle nuove tariffe potrebbe aiutare Apple a raggiungere un trimestre “più forte del normale”, per via della minaccia di aumenti ai prezzi. E’ vero che se Apple deciderà di sostenere il colpo degli aumenti, vedrà ridurre complessivamente i margini lordi complessivi.

Cowen concorda sul fatto che le nuove tariffe comporteranno problemi a medio termine con Apple, soprattutto per quanto riguarda la “distruzione della domanda di prodotti Apple in Cina”.

Ricordiamo che iPhone 2019 sarà svelato il prossimo 10 settembre in un apposito evento Apple. Ma i terminali di nuova generazione potrebbero però essere affiancati da altre novità, tra le più gettonate, in ordine di probabilità decrescente: Apple Watch Serie 5, nuovi iPad Pro 2019 e un nuovo iPad economico infine anche un nuovo MacBook Pro 16”Macitynet seguirà l’evento con la sua ormai classica – ultra -ventennale diretta.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,441FansMi piace
95,315FollowerSegui