Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Audio / Video / TV / Streaming » Riproduci qualcosa di Netflix arriva su Android

Riproduci qualcosa di Netflix arriva su Android

Ora sarà ancora più facile guardare Netflix in maniera incontrollata sugli smartphone Android: la funzione Play Something, letteralmente riproduci qualcosa, per avviare la riproduzione (quasi) casuale, in fase di test sul sistema operativo mobile di Google da aprile 2019 e sui dispositivi TV da agosto 2020, da questo momento entra in una fase di implementazione successiva che vede l’attivazione del tasto per alcuni utenti Android selezionati.

Anche a chi sta leggendo queste righe potrebbe perciò capitare di trovare il nuovo pulsante “Riproduci qualcosa” all’interno dell’app installata su uno dei dispositivi che utilizzano il sistema operativo Android. Sia che si tratti di un profilo per adulti o per bambini, il nuovo pulsante, che nei prossimi mesi subirà una implementazione più ampia, quando selezionato permette semplicemente di avviare la riproduzione casuale di uno degli spettacoli presenti nel catalogo di Netflix.

riproduci qualcosa netflix

La scelta di cosa far partire non è fatta completamente alla cieca, ma si basa invece sulla cronologia delle visualizzazioni dell’utente che, analizzata da particolari algoritmi, suggerisce film, documentari e programmi televisivi che dovrebbero rispondere ai gusti dell’utente, almeno così nelle intenzioni di Netflix.

Il punto di forza del tasto riproduci qualcosa di Netflix è l’immediatezza d’uso: basta un tap per avviare la riproduzione di un contenuto in linea con le abitudini televisive dell’utente, senza dover cercare tra le pagine del catalogo.

 

E se qualcosa non dovesse piacere, nulla vieta di tentare nuovamente la roulette casuale schiacciando il pulsante una seconda o una terza o una quarta volta. La selezione casuale talvolta pesca anche contenuti presenti in coda, dove spesso vengono archiviati gli spettacoli che non si è finito di guardare o qualcosa che, anche in questo caso, dovrebbe allinearsi con lo stile di questi contenuti.

Che piaccia oppure no, si tratta se non altro di un modo per differenziarsi dalla concorrenza, ma anche di una strategia per favorire l’utilizzo del servizio a chi, per mancanza di tempo o di voglia, non vuole spulciarsi tutto il catalogo che, di mese in mese, si arricchisce di nuovi spettacoli e contenuti a disposizione degli abbonati.

Tutti gli aggiornamenti sulle piattaforme dello streaming tv si trovano invece nelle pagine dedicate ad Amazon Prime Video, Netflix, Apple TV+ e Disney+.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

airpods 3 icona

Airpods 3 tornano al minimo, solo 159 €

Su Amazon torna un consistente sconto sugli AirPods 3. Li pagate 159 €, il 20% in meno del prezzo ufficiale Apple

Ultimi articoli

Pubblicità