fbpx
Home Hi-Tech Audio / Video / TV / Streaming Zoom alla conquista dei display smart di Google, Amazon e Facebook

Zoom alla conquista dei display smart di Google, Amazon e Facebook

Zoom si espanderà su una varietà di nuovi dispositivi entro la fine dell’anno, e precisamente sui display smart di Amazon, Google e Facebook, quindi su Amazon Echo Show, Facebook Portal e Google Nest Hub Max.

Si tratta di una grande espansione per Zoom, che ha recentemente fatto il suo debutto in un dispositivo dedicato per la videoconferenza su licenza. La mossa, però, non sorprende, perchè i display smart attualmente in commercio, grazie ai microfoni direzionali di alta qualità e al touchscreen integrato, sono praticamente progettati per essere dispositivi di videoconferenza di buona qualità.Google Nest Hub Max è ufficiale, foto e caratteristicheLa nuova integrazione di Zoom sarà un grosso problema anche per Google, Amazon e Facebook, dato che tutte e tre queste società si sono quasi esclusivamente ancorate alle proprie soluzioni di chat video interne (come Google Meet e Facebook Messenger) sui rispettivi display. Portal di Facebook sarà il primo a ottenere Zoom, con un lancio previsto per questo settembre.

Ciascuna delle tre soluzioni implementerà Zoom in modo leggermente diverso. I dispositivi  Facebook aggiungeranno un’app Zoom e si affideranno alla tecnologia della “fotocamera intelligente” di Facebook per mantenere l’utente automaticamente nell’inquadratura, proprio come fa per le chiamate di Messenger e WhatsApp.
Tutto le novità Amazon che (per il momento) non arriveranno in ItaliaInoltre, Facebook sta rendendo Portal meno dipendente dagli account Facebook personali: secondo quanto segnala The Verge, invece di richiedere un account Facebook o WhatsApp per accedere al display smart, la società sta aggiungendo un’opzione per utilizzare un account Facebook Workplace incentrato sul lavoro in arrivo nelle “prossime settimane “.

Google, d’altra parte, farà affidamento sulla forza dei suoi servizi Calendar e Assistente Google, che saranno in grado di richiamare automaticamente le riunioni Zoom esistenti direttamente dal calendario e consentirà agli utenti di avviare riunioni con comandi vocali come “Hey Google, partecipa al mio prossimo incontro”. Sfortunatamente, il fatto che Google limiti Nest Hub a un unico account significa che sarà meno utile per destreggiarsi tra lavoro e riunioni Zoom personali.
Le videochiamate Zoom non sono crittografate end-to-endAnche i clienti di Alexa avranno un’esperienza simile. I dispositivi Echo Show che sono stati sincronizzati con il calendario saranno in grado di avviare automaticamente le riunioni senza richiedere agli utenti di inserire manualmente un ID riunione o una password, così come saranno anche supportati i controlli vocali di Alexa. Il lancio sui dispositivi Amazon inizierà entro la fine dell’anno, a partire da Echo Show 8.

Tutti gli articoli di macitynet che parlano di Zoom sono disponibili da questa pagina. Di seguito vi proponiamo una serie di articoli correlati all’argomento:

Offerte Speciali

iPad Pro 11″ 256 GB scontato su Amazon: 949 €

iPad Pro 11″ 1 TB versione Cellular al minimo storico: 1.373,95 euro

Su Amazon iPad Pro scende al prezzo minimo nella sua versione da 1TB cellular con schermo da 11 pollici
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,831FansMi piace
93,210FollowerSegui