Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Macity - Apple » AppleTV » Apple rinuncia a NFL Sunday Ticket

Apple rinuncia a NFL Sunday Ticket

Sembrava che Apple fosse sul punto di assicurarsi i diritti allo streaming del pacchetto Sunday Ticket della National Football League NFL e invece, dopo quasi un anno di tira e molla, alla fine pare che la multinazionale di Cupertino abbia abbandonato le trattative.

L’indiscrezione emerge da un articolo di Puck che parla del ritorno a sorpresa di Bob Iger alla Disney: secondo l’autore del pezzo, Dylan Byers, Apple avrebbe recentemente detto di no alla NFL «non perché non se lo possono permettere, ma perché non vedono la logica» nel chiudere un contratto di quel tipo.

Apple rinuncia all’NFL Sunday Ticket

Adesso è una lotta a due

Anche la Disney si è ritirata dalle negoziazioni, quindi ora sono soltanto in due a contendersi il pacchetto: Google e Amazon. La prima potrebbe usarlo per aggiungere carne al fuoco del suo YouTube TV, ma arrivati a questo punto avrebbe più senso vederla su Prime Video visto che questa piattaforma è già la sede esclusiva del Thursday Night Football per il prossimo decennio.

L’anno scorso si diceva che per i diritti del Sunday Ticket la NFL chiedeva più di due miliardi di dollari l’anno, ovvero almeno 500 milioni di dollari in più rispetto a quello che la televisione via cavo DirecTV (che non rinnoverà il contratto) pagava per trasmettere le partite della domenica.

Apple rinuncia all’NFL Sunday Ticket

Cosa non è andato tra Apple e NFL

Pare che a far storcere il naso ad Apple siano state le restrizioni previste dal contratto, tra cui la mancanza di diritti internazionali, blackout geografici e un prezzo minimo di abbonamento imposto dalla NFL in modo tale che la lega non cannibalizzasse i suoi accordi di trasmissione già esistenti con CBS e con Fox.

Abitudini diverse

In questo settore Apple è infatti abituata ad avere accordi ben diversi: ad esempio con la Major League Soccer ha stipulato un contratto da circa 250 milioni di dollari l’anno che le garantisce lo streaming di tutte le partite sull’app Apple TV per il prossimo decennio e senza alcun tipo di restrizione regionale (disponibile in oltre 100 paesi e in svariate lingue). Le due società collaborano anche nel marketing: ad esempio è previsto il logo Apple TV su ogni maglia della squadra della MLS.

Secondo altri invece le trattative di Apple per NFL Sunday Ticket sono saltate perché Cupertino intendeva includere le partite nell’abbonamento Apple Tv+ già pagato dagli utenti, senza ulteriori maggiorazioni di prezzo, mentre NFL sembra voler imporre un costo minimo aggiutivo mensile per le partite, da aggiungere al prezzo già corrisposto dagli abbonati al servizio streaming.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Mac mini M2 Pro in sconto del 21%, risparmiate 330 €

Su Amazon torna in sconto e va al minimo il Mac mini M2 Pro. Ribasso a 1249 €, risparmio da 330 €

Ultimi articoli

Pubblicità