fbpx
Home News Apple Watch 6, quello che sappiamo sul nuovo Apple Watch

Apple Watch 6, quello che sappiamo sul nuovo Apple Watch

Non solo nuovi iPhone 12 nella lista dei dispositivi Apple in uscita entro l’anno. Oltre agli smartphone, si attende entro il 2020 la nuova versione dell’orologio smart, che salvo sorprese dell’ultimo minuto dovrebbe chiamarsi Apple Watch 6. In questo articolo proponiamo tutte le notizie note sulla periferica, ma anche i rumor, la probabile data d’uscita, il prezzo e le caratteristiche.

Apple Watch 6 come sarà fatto

Da quando è stato rilasciato nel 2016, Apple Watch non ha subito modifiche radicali al design. E’ vero, Apple ha ingrandito il display e ottimizzato al meglio le cornici, ma a livello estetico lo smartwatch ha assunto una sua forma ben consolidata, tanto da diventare iconico. Non sembrano esserci, almeno per quest’anno, i presupposti per vedere un Apple Watch 6 totalmente rinnovato.

Tutto su Apple Watch 6

È verosimile che l’utente si troverà di fronte ad un orologio simile forse identico all’attuale, anche se potrebbero non mancare piccole affinamenti derivanti dalle funzioni novità. Una di queste, la corona digitale ad esempio potrebbe cambiare l’aspetto complessivo dello smartwatch. Qui si parla di una ipotesi che deriva da un brevetto, uno delle centinaia che Apple registra ogni anno e che in grande parte non trovano una reale attuazione.

Novità di Apple Watch 6

Monitoraggio sonno

C’è una caratteristica che, più delle altre, manca su Apple Watch rispetto ai concorrenti, anche quelli molto più economici. Parliamo, naturalmente, del monitoraggio del sonno. Finalmente, Apple Watch 6 potrebbe accogliere questa funzione. O meglio, potrebbe essere inclusa su watchOS 7, anche se non è dato sapere se sarà una funzione retrocompatibile, o rimarrà esclusiva del prossimo modello di indossabile. Il monitoraggio del sonno incontra, al momento, un limite invalicabile: la durata della batteria, che impone all’utente la ricarica del dispositivo durante la notte, momento in cui dovrebbe appunto attivarsi la funzione di sleep tracking.

Apple Watch Serie 6 potrebbe monitorare ansia e sonno

L’aggiunta del monitoraggio del sonno su Apple Watch nel 2020 è caratteristica di cui si vocifera già da tempo, e che richiederebbe certamente maggiore durata della batteria, poiché l’attuale modello impone normalmente di essere ricaricato una volta al giorno, quindi spesso durante la notte. Per risolvere il problema Apple potrebbe implementare una funzione a bassa potenza e il passaggio a una tipologia di ricarica più veloce correlata al Qi, rispetto a quella che utilizza attualmente, così da richiedere agli utenti una fulminea ricarica al mattino, magari prima di uscire da casa.

Peraltro, il monitoraggio del sonno potrebbe essere implementato come estensione della funzione Bedtime, già disponibile su iPhone e introdotta a partire da iOS 10.

Attacchi d’ansia

Tra i rumor delle settimane scorse è diventato sempre più insistente quello che vorrebbe Apple Watch 6 un valido alleato per la salute mentale. Secondo diverse fonti, infatti, il prossimo orologio della Mela sarebbe in grado di prevenire gli attacchi di ansia.

Il sensore potrà monitoraggio i livelli di ossigeno nel sangue e, sfruttando queste informazioni, potrà rilevare un forte stato d’ansia o di stress. Peraltrom l’Apple Watch dovrebbe imparare nel tempo quali sintomi si verificano prima e durante l’attacco di panico.

Questo perché l’obiettivo finale sarebbe quello di rilevare gli attacchi di panico prima ancora che si verifichino, avvisare l’utente in anticipo e offrire assistenza, tra cui esercizi di respirazione e raccomandazioni per fermarsi durante la guida.

Per aumentare ulteriormente l’accuratezza di questa funzionalità, gli utenti dovrebbero essere in grado di inserire manualmente i propri sintomi. Non mancherebbe, poi, anche una cronologia di tutti gli attacchi di panico rilevati

Rilevazione dell’ossigeno nel sangue

Quasi certa è l’introduzione su Apple Watch 6 del monitoraggio dell’ossigeno nel sangue, noto come monitoraggio SpO2. Questa funzionalità sarà presente su watchOS 7 e, con tutta probabilità, sarà estesa anche ai modelli di Apple Watch precedenti, anche se naturalmente non vi è alcuna nota di ufficialità in merito.Apple Watch a scuola, arriva la modalità che lo blocca durante le lezioniSe l’ossigeno nel sangue dovesse scendere al di sotto di una certa concentrazione, probabile durante l’esercizio fisico, l’orologio potrebbe avvisare l’utente di fermarsi prima di registrare conseguenze dannose per l’organismo.

Specifiche tecniche

Display

Quando si parla di specifiche, invece, molti dei rapporti passati hanno riguardato lo schermo. Secondo diverse indiscrezioni, tutte concordanti, la modifica più radicale riguarderebbe la sostituzione del pannello OLED esistente con un pannello microLED, anche se altre fonti posticiperebbero tale modifica ad Apple Watch Serie 7 nel 2021. Ciò dovrebbe coincidere con l’introduzione di un Touch ID sotto display o contenuto all’interno della corona digitale.

Football americano con Apple Watch al polso per tenersi in forma sotto coronavirus

Sensore ottico

Come già accennato, Apple Watch 6 potrebbe, anche se ci pare al momento inverosimile, perdere la corona digitale, in favore di un sensore ottico. Questo potrebbe essere dotato di elementi capacitivi per consentire l’interazione con il dito, permettendo in questo modo all’utente di impartire comandi multi-direzionali. Peraltro, questo sensore potrebbe evitare i tocchi accidentali in cui si incappa con l’attuale pulsante fisico sporgente.

Apple prepara la Modalità Bambino per watchOS 7

Touch ID

Più che una certezza, è soltanto una speranza. Non riteniamo possa avvenire, ma nei mesi scorsi si è parlato anche di un sensore per le impronte digitali su Apple Watch. Un sensore tipo Touch ID potrebbe essere sfruttato per l’autenticazione al posto dell’attuale sistema di sblocco con codice. A Cupertino – riferiscono le indiscrezioni da prendere con le molle – starebbero pensando a due approcci per avere il sensore: il primo sistema prevede l’inserimento  del Touch ID nella Digital Crown (corona), dove già – su Apple Watch Series 4 o modelli successivi e – è integrato il sensore cardiaco elettrico che consente di  registrare il battito e il ritmo cardiaco (ECG); il secondo metodo prevede l’inserimento del sensore di impronte digitali sotto il display, sistema già visto in alcuni smartphone e che forse vedremo in futuro anche su alcuni iPhone.

Difficile, se non impossibile, ritrovarlo su Apple Watch 6.

Altre novità Apple Watch 6

Nono sono, poi, mancate, altre informazioni sulle possibilità novità del prossimo orogolio della Mela. Secondo alcune fonti, il prossimo indossabile Apple migliorerà prestazioni e resistenza all’acqua: in una nota alla fine del 2019, l’analista Apple Ming-Chi Kuo ha affermato che l’Apple Watch 6 sarà più veloce, e godrà di una migliore resistenza all’acqua e migliori funzionalità wireless.

Gli ultimi modelli di Apple Watch, ricordiamo, sono resistenti all’acqua fino a 50 metri, quindi sarà interessante vedere come Apple potrebbe migliorare ulteriormente questo elemento in Watch 6.

Data d’uscita Apple Watch 6

Anzitutto, è bene sapere quando aspettarsi la release dell’orologio. Dal 2016 in avanti, ossia dal primo modello di smartwatch Apple, la società ci ha abituati ad annunciare una nuova versione ogni settembre. Ed allora, se tanto ci da tanto, Apple Watch 6 verrà presentato proprio a settembre 2020, in concomitanza con iPhone 12.

Ad ogni modo, non occorre dimenticare che il prossimo 22 giugno prenderà il via la WWDC 2020 tramite evento online. Impossibile, che l’orologio appaia durante la manifestazione dedicata agli sviluppatori, ma qualche piccola notizia potrebbe comunque trapelare, soprattutto se si guarderà a watchOS 7: il software che muove l’indossabile Apple sarà protagonista della kermesse digitale.

Prezzo Apple Watch 6

Apple Watch 5 ha un listino ufficiale che parte da 459 euro per il modello da 40mm, e 489 euro per il modello da 44 mm.

Al momento non ci sono informazioni sui prezzi del prossimo modello, ma è facile ipotizzare che, comunque, il listino non sarà troppo diverso dal modello attuale.

Più difficile capire, invece, come Apple possa optare per un cambio della line up: manterrà ufficialmente in vendita il modello 3, che rappresenta la soluzione low cost, sostituendo Watch 6 con Watch 5, oppure quest’ultimo diverrà il modello entry level, al fianco del nuovo Apple Watch 6? Questa è una domanda, che merita qualche considerazione. Lasciando in listino Watch 3 e Watch 6, si avrebbero in catalogo due prodotti davvero differenti, mentre nel caso in cui Apple decidesse di vendere Watch 5 e 6 allo stesso tempo, dovrà fare attenzione affinché il vecchio modello (che costerà certamente meno), non “cannibalizzi” il successivo. Affinché questo accada, Apple Watch 6 dovrà presentare molte caratteristiche esclusive, non presenti su Watch 5, e dunque in grado di far condurre l’utenza a sborsare qualcosa in più per avere al polso l’ultimo modello di smartwatch. Ricordiamo che nel corso degli ultimi aggiornamenti della propria linea prodotto, Apple ha cancellato il modello immediatamente precedente (Apple Watch 4) lasciando in commercio quello antecedente (Apple Watch 3) cosa che quest’anno potrebbe ripetersi ma a quel punto dovrebbe mantenere in commercio Apple Watch 3 che comincerà a sentire il peso degli anni.

Tutti gli articoli di macitynet dedicati ad Apple Watch sono disponibili da questa pagina.

Offerte Speciali

MacBook Air 512 GB ancora più giù: solo 1318 €, risparmiate oltre 200€

MacBook Air 512 GB da rubare, 1269 euro: risparmiate 260 euro!

Su Amazon comprate ancora il nuovo MacBook Air da 512 GB al prezzo più basso di sempre: solo 1269 euro invece che 1529. Prezzi convenienti su tutti i colori e consegna veloce.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,533FansMi piace
94,211FollowerSegui