fbpx
Home In Primo Piano Disponibile macOS Big Sur: dettagli, novità, come scaricarlo e installarlo

Disponibile macOS Big Sur: dettagli, novità, come scaricarlo e installarlo

Apple ha rilasciato la versione definitiva di macOS Big Sur, nuova versione del sistema operativo per Mac. Il nuovo sistema, il primo sia per Mac con processori Intel, sia per i Mac con CPU Apple Silicon, include novità per Safari, tra cui una pagina iniziale personalizzabile, pannelli più eleganti e versatili, una funzione di traduzione semplice e veloce, e il nuovo Privacy Report. Con gli aggiornamenti dell’app Messaggi, gli utenti possono inviare e ricevere messaggi più personali ed espressivi, e anche seguire più facilmente le conversazione di gruppo e parteciparvi con semplicità. E Mappe offre un’esperienza completamente nuova con funzioni coinvolgenti per orientarsi ed esplorare il mondo.

Apple parla di macOS Big Sur come “il più grande aggiornamento dall’introduzione di Mac OS X”. Il sistema operativo vanta un nuovo design più spazioso che semplifica la navigazione e mette ancora più controlli a portata di clic. Ogni singolo elemento è stato ridefinito, dalla curvatura degli angoli delle finestre alla palette di colori e materiali, e nuove funzioni permettono agli utenti di avere ancora più informazioni e controllo.

Disponibile macOS Big Sur: dettagli, novità, come scaricarlo e installarlo
Piccoli cambiamenti nell’interfaccia di macOS: sopra una finestra dell’applicazione Mail su macOS 10.15 Catalina, sotto la stessa finestra su macOS 11 Big Sur.

Le icone nel Dock sono state ridisegnate per uniformarle a quelle usate nell’intero ecosistema Apple. Alcuni pulsanti e controlli appaiono solo quando servono e si ritraggono quando non servono. L’intera esperienza, secondo Apple, risulta “più pulita, fresca e familiare”, con meno distrazioni visive, per dare spazio e risalto ai contenuti dell’utente.

Disponibile macOS Big Sur: dettagli, novità, come scaricarlo e installarlo
Sopra il dock su macOS 10.15 Catalina; sotto il dock su macOS 11 Big Sur.

Nella barra dei menu personalizzabile, un nuovo Centro di Controllo dà accesso veloce ai controlli dalla Scrivania, mentre il Centro Notifiche aggiornato offre notifiche più interattive e widget ridisegnati, disponibili in varie dimensioni, che forniscono più informazioni pertinenti a colpo d’occhio. Inoltre, il nuovo design delle app principali (quelle incluse di serie) offre una migliore organizzazione anche quando ci sono tante finestre aperte, e di interagire con le app in modo ancora più semplice.

Disponibile macOS Big Sur: dettagli, novità, come scaricarlo e installarlo
Scegliendo l’opzione “Aumenta contrasto” nella sezione “Monitor” delle Preferenze “Accessibilità”, le finestre del Finder di macOS Big Sur ricordano un po’ quelle di macOS 9.

Disponibile macOS Big Sur, dettagli e novità
Il nuovo Centro di Controllo in MacOS Big Sur dà accesso veloce ai controlli direttamente dalla Scrivania.

Le novità di Safari

Safari è ancora più scattante e si conferma leader di settore sul piano della velocità e del risparmio energetico. Per quanto riguarda il “motore” JavaScript, le prestazioni sono superiori a quelle di altri browser su Mac e PC; secondo Apple è in media il 50% più veloce di Chrome nel caricare i siti visitati di frequente. Le tab sono state ridisegnate per rendere la navigazione con Safari più rapida e intuitiva: si possono visualizzare più pannelli, le icone dei siti appaiono di default per aiutare a riconoscere i pannelli aperti, e gli utenti possono vedere un’anteprima veloce della pagina web semplicemente passando il cursore sul pannello.

Sono state predisposte nuove funzioni che permettono di navigare il web in modo più personalizzato. È possibile rendere unica la pagina iniziale aggiungendo un’immagine di sfondo e sezioni quali Elenco lettura e Pannelli iCloud. Grazie alla funzione di traduzione integrata (non ancora disponibile in tutte le nazioni), Safari è in grado di identificare e tradurre intere pagine web da sette lingue diverse con un semplice clic. Inoltre, l’esperienza di navigazione può essere ulteriormente personalizzata grazie al supporto migliorato per le estensioni, che l’utente può scoprire e scaricare dal Mac App Store dove è stata predisposta anche una nuova categoria con suggerimenti della redazione e classifiche.

La privacy è sempre stata integrata in Safari, e ora il nuovo Privacy Report offre maggiore visibilità su come il browser della Mela protegge le loro attività sul web. Gli utenti possono scegliere quali siti web hanno accesso a una determinata estensione di Safari e quando possono usarla. Apple spiega che strumenti come il monitoraggio dei tentativi di violazione dei dati non rivelano mai le informazioni relative alla password, nemmeno a Apple stessa.

Disponibile macOS Big Sur, dettagli e novità
Grazie alle nuove funzioni di Safari, gli utenti possono personalizzare l’esperienza d’uso con immagini di sfondo e sezioni di contenuti sulla home page

Novità dell’app Messaggi

L’app Messaggi su Mac include nuovi strumenti che consentono di gestire meglio le conversazioni importanti e di inviare messaggi più espressivi. Ora è possibile fissare le conversazioni preferite in cima all’elenco dei messaggi per accedervi al volo; inoltre la funzione di ricerca è stata completamente ridisegnata, con risultati organizzati per link, foto e termini corrispondenti che permettono agli utenti di trovare rapidamente quello che cercano.

Gli effetti in Messaggi permettono di dare più personalità ai messaggi con palloncini, coriandoli e altro. È anche possibile creare e personalizzare le Memoji sul Mac, ed esprimere emozioni e stati d’animo con gli adesivi Memoji. Inoltre, con il nuovo selettore di foto e #immagini, condividere immagini, GIF e video è ancora più facile e veloce.

Nuove funzioni per i messaggi di gruppo semplificano l’interazione con parenti, amici e colleghi. Con le risposte inline, gli utenti possono rispondere direttamente a un messaggio, ma anche indirizzarlo a una singola persona o a un gruppo semplicemente digitandone il nome. Inoltre si può impostare una foto o un’emoji per una conversazione di gruppo che sarà visibile a tutti i membri.

Disponibile macOS Big Sur, dettagli e novità

Novità di Mappe

Completamente ridisegnata per macOS Big Sur, l’app Mappe consente di scoprire luoghi da visitare e cose da fare con le Guide create da fonti attendibili, oppure crearne di personali con i ristoranti, i parchi e le mete per le vacanze che preferiscono, pronte per essere condivise con parenti e amici. È possiible dare uno sguardo a 360° alla destinazione con la funzione Look Around, e consultare la mappa degli interni dei principali aeroporti e centri commerciali. Ora è possibile calcolare i percorsi in bici e con veicoli elettrici sul Mac, e inviarli direttamente all’iPhone per averli a portata di mano durante gli spostamenti.

Disponibile macOS Big Sur, dettagli e novità

Novità per la privacy

La privacy è da sempre al centro dell’esperienza d’uso del Mac, e macOS Big Sur la porta a un nuovo livello offrendo agli utenti più trasparenza e controllo sui propri dati. Ispirate alle etichette dei valori nutrizionali degli alimenti, le nuove informazioni sulla privacy mostrate nel Mac App Store aiutano gli utenti a capire le norme sulla privacy delle varie app prima di scaricarle, per esempio i tipi di dati che possono raccogliere, come i dati di utilizzo, le informazioni di contatto e la posizione, e se verranno condivisi con terzi per il tracciamento.

Disponibile macOS Big Sur, dettagli e novità
Grazie al nuovo Privacy Report di Safari, gli utenti hanno maggiore visibilità su come Safari protegge la loro attività sul web.

 

Le novità specifiche per i Mac con CPU Apple SIlicon M1

macOS Big Sur gira sui Mac più recenti con CPU Intel ma è anche il primo a girare sui nuovi Mac con CPU M1 di Apple. Le performance per watt offerte dai nuovi processori M1, combinate con macOS big Sur, riferisce Apple, offrono diversi vantaggi tra cui la possibilità di ottenere migliore grazie alla velocità offerta da CPU, GPU e alle funzionalità machine learning (ML) integrate nel SoC. Sulle macchine con il nuovo processore la Mela promette “un enorme aumento delle prestazioni”, “stupefacente durata della batteria” e maggiore protezione per via di funzionalità intrinseche di M1. Il ritorno dallo sleep sulle nuove macchine è “istantaneo” e Safari è fino a 1.5x più veloce nell’esecuzione JavaScript. Tutte le app di serie con il Mac sono “Universal”, in altre parole compilate per essere eseguite nativamente sia sui Mac con CPU Intel, sia sui Mac con CPU M1. Le vecchie app non compilate come Universal potranno girare sui nuovi Mac grazie alla tecnologia “Rosetta 2″. Sui Mac con CPU M1 sarà anche possibile avviare app per iPhone e iPad.

Disponibile macOS Big Sur, dettagli e novità
macOS Big Sur sfrutta appieno il processore M1 dei nuovi MacBook Air, MacBook Pro e mac mini

Novità per gli sviluppatori

Per quanto riguarda gli sviluppatori, l’importante aggiornamento di SwiftUI permette di creare intere app usando codice condiviso tra le varie piattaforme Apple (iPad, iPhone, macOS, watchOS, tvOS) aggiungendo al contempo funzioni specifiche per Mac come le finestre delle Preferenze. E SwiftUI è alla base di ancora più elementi, come i nuovi widget per Mac, iPhone e iPad creati con codice Swift condiviso.

Mac Catalyst, che ha debuttato lo scorso anno con macOS Catalina, permette agli sviluppatori di portare su Mac le loro app per iPad. E in macOS Big Sur, le app create con Mac Catalyst ereditano automaticamente il nuovo look del sistema operativo, offrendo nel contempo nuove API e il pieno controllo sull’aspetto e il comportamento delle loro app. GLi viluppatori possono sfruttare la funzione di condivisione “In famiglia” per gli abbonamenti e gli acquisti in-app, e grazie al supporto per l’API WebExtension, le estensioni create per altri browser possono essere facilmente rese disponibili per Safari.

Alcuni elementi dell'interfaccia di macOS 11 Big Sur
Alcuni elementi dell’interfaccia di macOS 11 Big Sur

Altre novità di macOS 11 Big Sur

MacOS 11 Big Sur introduce numerose altre novità che sono forse meno impattanti di quelle che abbiamo appena elencato ma che in alcuni casi possono essere importanti e in altri semplicemente comode.

  • Safari 14 supporta finalmente la riproduzione di video UHD su YouTube, Netflix e altri. Per quanto riguarda Netflix, questo è possibile solo su alcune macchine (quelle con il chip T2).
  • Oltre a quelle distribuite sul Mac App Store, Safari 14 completa il supporto delle estensioni supportando le WebExtensions utilizzate anche da Chrome e Firefox. In altre parole, un’estensione web creata con questa API ampiamente utilizzata nel settore dei browser sarà compatibile con il nuovo Safari. Per motivi di sicurezza questo tipo di estensioni saranno scaricabili solo dal Mac App Store. Agli svikuppastori Apple fornisce anche uno strumento per convertire un’estensione web da preesentare sul Mac App Store.
  • Il suono di avvio dalle Preferenze di Sistema. Niente più hacking dal Terminale per ripristinare il suono di avvio del tuo Mac: macOS Big Sur offre una opzione specifica andando im Preferenze di Sistema > Suono (“Riproduci suono all’avvio”).

macOS 11 Big Sur, si può riavere il suono all’avvio

  • Nuove Impostazioni della batteria: in macOS Big Sur Apple ha rivisto del tutto le preferenze della batteria che ora mostrano una finestra stile iOS. Da qui possiamo vedere il livello della batteria nelle ultimi 24 ore e degli ultimi giorni, oltre a statistiche sull’utilizzo dello schermo.

Con macOS Big Sur dettagli sull’utilizzo della batteria come su iPhone

  • Screen Time tiene finalmente conto del trascorso utilizzando effettivamente il software, e non più il tempo durante il quale il software è seamplicemnete lasciato aperto, elemento che lasciava perplessi sull’effetiva utilità di Screen Time.
  • L’app Foto offre nuovi funzioni di regolazione della luce e del colore anche per i video, così come per la conversione al bianco e nero, e altri strumenti per bilanciamento del colore, curve, livelli, riduzione del rumore, ecc.
  • Le App di App Store avranno tabelle specifiche e standardizzate che ne elencano le prerogative dal punto di vista della privacy
  • L’aggiornamento del sistema operativo avverrà in background
  • Gli AirPods e i dispositivi Beats passeranno da un dispositivo all’altro automaticamente. Un pop up segnala quale dispositivo sta riproducendo l’audio
  • Possibilità di condividere e suddividere i promemoria con altre persone con cui si gestisce un compito
  • QuickLook permette di fare rapidi aggiustamenti a quasi ogni tipo di documenti
  • Ora le videocamere compatibili con i video sicuri di HomeKit possono sfruttare le funzioni Riconoscimento del volto e Zone di attività, così puoi scegliere di ricevere notifiche solo per alcune persone o per settori specifici nel campo visivo della videocamera.8

Disponibile macOS Big Sur: dettagli, novità, come scaricarlo e installarlo
Nell’app Foto sono state migliorate alcuni funzioni di modifica e lo strumento Ritocca sfrutta la potenza dell’apprendimento automatico.

Compatibilità macOS 11 Big Sur

MacOs 11 Big Sur girerà sulla maggior parte dei Mac su cui oggi gira Catalina. Per la precisione

  • MacBook 2015 e seguenti
  • MacBook Air 2013 e seguenti
  • MacBook Pro 2013 e seguenti
  • Mac mini 2014 e seguenti
  • iMac 2014 e seguenti
  • iMac Pro 2017 e seguenti
  • Mac Pro 2013 e seguenti

Come si installa e verifiche preliminari

Per installare macOS Big Sur, il Mac ha bisogno di almeno 4 GB di memoria e fino a 18 GB di spazio di archiviazione disponibile se si esegue l’upgrade da macOS 10.15 o versioni precedenti. Il nostro consiglio, se il vostro Mac lo permette, è di espandere la RAM ad almeno 8GB: guadagnerete in velocità e il sistema sarà molto più reattivo.

A questo indirizzo trovate un nostro articolo che spiega su come procedere alla verifica dell’integrità del sistema prima di installare macOS 11 Big Sur. Seguite i consigli passo dopo passo prima di effettuare l’aggiornamento e soprattutto fate un backup! In caso di problemi potrete ritornare indietro.

Quando siete pronti, visitate la pagina di macOS Big Sur sull’App Store, quindi fate clic sul pulsante “Ottieni”. Al termine del download, il programma di installazione si apre automaticamente e si può proseguire con l’installazione. Facciamo click su “Continua”, accettiamo la licenza d’uso, selezioniamo il disco destinazione e facciamo click su “Installa”. Verrà richiesta la password dell’utente amministratore, dopodiché partirà la copia dei file vera e propria. La durata dell’installazione cambia secondo il computer usato: generalmente in massimo 40 minuti (molto dipende dal tipo di computer e dall’unità disco installata al suo interno), il sistema è installato e pronto all’uso. Durante questa fase verrà richiesto il riavvio del computer per portare al termine l’installazione.

Disponibile macOS Big Sur: dettagli, novità, come scaricarlo e installarlo

Aggiornare o no?

Le domande da farsi prima di pensare di effettuare un aggiornamento importante del sistema operativo sono sempre le stesse: l’update è necessario? Questo aggiornamento è in grado di offrirmi funzionalità che altrimenti non potrei avere? L’aggiornamento risolve problemi che ho riscontrato con l’attuale sistema? Le applicazioni che uso attualmente sono compatibili con il nuovo sistema?

In linea generale i programmi che funzionano su macOS Catalina, funzioneranno anche su macOS 11 Big Sur. È bene ad ogni modo verificare sui rispettivi siti degli sviluppatori, l’effettiva compatibilità con il nuovo sistema. Noi abbiamo riscontrato problemi con utility minori e applicazioni audio, tutte ad ogni modo in fase di aggiornamento da parte dei rispettivi sviluppatori.

Offerte Speciali

Airpods Pro al minimo prezzo storico: sconto da 45 euro

Black Friday: tornati disponibili gli Airpods Pro a 199,99 € invece che 279 €

Su Amazon gli Airpods Pro scendono di prezzo. Le comprate a prezzo scontato e spedizione immediata a 199,99 euro invece che 279 euro anche grazie ad uno sconto nel carrello.