iPhone 2019 con chip U1 offre localizzazione Ultra Wideband e potenzia AirDrop

Nel keynote non se n’è parlato e non è nemmeno arrivato il piccolo tracker Apple per tracciare gli oggetti. Ma dentro iPhone 11 e Pro c’è il nuovo chip Apple U1 per la localizzazione precisa in interni con tecnologia Ultra Wideband che porta anche una nuova funzione in AirDrop

iPhone 11 con chip U1 offre localizzazione Ultra Wideband e potenzia AirDrop

Dentro tutti e tre gli iPhone 2019 (iPhone 11, iPhone 11 Pro e 11 Pro Max) è installato il nuovo chip Apple U1 con tecnologia Ultra Wideband per offrire funzioni di localizzazione molto più avanzate e precise di quanto visto fino a oggi. Molto stranamente però i dirigenti di Cupertino non hanno parlato di questa novità sul palco del keynote Apple 10 settembre.

Dagli annunci di ieri sera spicca anche l’assenza del tracker Apple, un piccolo dispositivo dalla forna di un bottone che può essere applicato alle chiavi, borse, valige e altri oggetti importanti per tracciarli, localizzarli ed evitare di smarrirli. Di questo tag Apple, con ogni probabilità munito dello stesso chip Apple U1 dei nuovi iPhone, sono stati individuati diversi riferimenti nelle beta di iOS 13, ma sembra che la società abbia deciso all’ultimo momento di non introdurlo oppure è in programma per arrivare successivamente, magari nel keynote Apple di ottobre dedicato alle novità di iPad e Mac.

Così in attesa del tracker Apple e in assenza di annunci ufficiali da parte dei dirigenti di Cupertino, al momento l’unico riferimento al nuovo chip Apple U1 e alla tecnologia Ultra Wideband è contenuto nell’elenco delle novità nella pagina web di presentazione dei nuovi iPhone 2019. Qui viene spiegato che questa tecnologia può essere immaginata come una sorta di GPS per interni che permette a iPhone 11 e iPhone Pro di localizzare con precisione altri dispositivi muniti di chip Apple U1.

iPhone 11 con chip U1 offre localizzazione Ultra Wideband e potenzia AirDropIn attesa che arrivi il tracker Apple da applicare agli oggetti che più temiamo di smarrire, il chip Apple U1 rende disponibile una nuova funzione di AirDrop, il sistema per scambiare foto, file, contatti e dati direttamente in locale con un altro iPhone. Se entrambi gli utenti utilizzano una dei nuovi iPhone 2019 dotati di chip Apple U1 è sufficiente aprire AirDrop e puntare nella direzione dell’utente con cui desideriamo effettuare la condivisione: il suo iPhone sarà individuato in automatico e apparirà come il primo della lista che ci appare su schermo, pronto per essere selezionato per la condivisione del file o della foto.

Questa nuova funzione di AirDrop basata sul chip Apple U1 e sulla tecnologia di localizzazione Ultra Wideband entrerà in funzione con il rilascio del primo aggiornamento di iOS 13: ricordiamo che l’arrivo di iOS 13.1 è programmato per il 30 settembre. Per quanto riguarda invece il tracker Apple con chip U1 forse verrà annunciato in ottobre, in un prossimo keynote Apple atteso con le novità di iPad Pro, Mac, tra cui è atteso un nuovo MacBook Pro 16 pollici.

Per conoscere tutto dei nuovi iPhone 2019 rimandiamo a questo articolo per iPhone 11, invece per iPhone 11 Pro e iPhone 11 Pro Max trovate tutto riassunto in questa pagina.