HomeiOSil mio iPhoneQuale iPad scegliere a metà 2022, la guida di Macitynet

Quale iPad scegliere a metà 2022, la guida di Macitynet

L’iPad è ad oggi un oggetto molto comune. Viene usato come un dispositivo aggiuntivo di un computer Mac o PC Windows oppure in loro sostituzione in alcuni situazioni particolari e in contesto specifici. Sembra che questo dispositivo sia stato qui tra noi da sempre ma int realtà non è trascorso tantissimo tempo da quando, il  27 Gennaio del 2010,  Steve Jobs lo presentò al pubblico.

Quasi tutto quello che si vaticinava in un contesto di curiosità e scetticismo (“è solo un iPod touch gigante” o  solo una occasione per sprecare denaro) è stato sconfitto dalla sua evoluzione e dal suo successo sul mercato;  dopo 12 anni è chiaro che iPad ha “inizializzato” il mercato dei Tablet aprendo una nuova categoria nella quale naviga orami quasi solitario. In molti hanno infatti provato a seguire Apple ma alla fine non è mai esisto e non esiste un vero concorrente del dispositivo Apple; anche i migliori concorrenti come Samsung di fatto hanno quasi rinunciato a competere in prestazioni e funzioni.

Nonostante l’iPad sia semplicemente… l’iPad, scegliere l’iPad giusto può non essere un processo così semplice e intuitivo. Infatti con il passare degli anni la gamma iPad, inizialmente un solo dispositivo da 9,7 pollici, è diventata affollata con una offerta molto diversificata.

Quale iPad scegliere a fine 2021: la guida di Macitynet
Steve Jobs, durante la presentazione di iPad nel 2010

A cosa serve iPad?

Per spiegare la differenza tra i vari iPad, partiamo dall’inizio. Ovvero chiediamoci che cosa è un iPad, a cosa serve un iPad. Cominciando dall’inizio dobbiamo sfatare l’idea di un iPod touch, il più popolare dei dispositivi di allora, o un iPhone che non può telefonare, si tratta di un concetto enormemente desueto. Già con l’Pad 2 nel 2011 le differenze di piattaforma iniziarono ad essere evidenti man mano che le persone iniziavano a prendere confidenza con esso. Oggi queste differenze sono più che mai marcate.

Oggi l’iPad è un dispositivo eccellente per leggere, godersi le immagini, confrontare dati, giocare, navigare in internet, pianificare un viaggio. Inoltre ha dimostrato tutta la sua validità per compiti come il disegno (grazie a Apple Pencil o Apple Pencil 2), il fotoritocco, il disegno 2D e 3D e, grazie a Office, anche qualche analisi complessa di dati con Excel o altri software dedicati.

Quale iPad scegliere a fine 2021: la guida di Macitynet
Grazie a software come Zoom o Teams oggi iPad è un device eccellente anche per lo streaming, da solo o con qualche accessorio

Chi ha dissentito fin dall’inizio sul fatto che Apple potesse un giorno proporlo come un sostituto perfetto di un Mac o un PC Windows non si è sbagliato. Fatto salvo per particolari compiti la mancanza di un numero adeguato di porte, la potenza di calcolo (per la maggior parte dei modelli), l’assenza di una tastiera integrata, l’interfaccia di alcune applicazioni chiave, lo rendono meno pratico e universale di un laptop.

Nel contempo alcuni di questi limiti diventano un vantaggio quando si ha necessità di sfruttare il dispositivo in piedi, sul divano, in viaggio, per call video, quando si fanno presentazioni. Questo scenario è diventato sempre più comune in questi anni (e mesi) e il giudizio sulla particolarità delle situazioni in cui viene usato potrebbe essere invertito. A quel punto potrebbero essere Mac e PC ad essere relegati a compiti specifici.

Quale iPad scegliere a fine 2021: la guida di Macitynet
Forse non è il device milgiore per fare fotografie (meglio iPhone), ma per godersi gli scatti lo schermo di iPad è impareggiabile. Qui uno scatto del 2013 fatto con iPad Air dell’epoca

Ogni iPad è diverso dall’altro

Detto quello che possiamo attenderci da un iPad, si può affermare che non tutti gli iPad fanno tutti la stessa cosa allo stesso modo. Lo si comprende facilmente dal fatto che l’offerta verte su cinque modelli ben distinti.

Quale iPad scegliere a fine 2021, la guida di Macitynet
L’intera gamma di iPad della primavera del 2022

iPad

Il classico modello con display e tasto centrale recensito da Macitynet a questa pagina, offre oggi un display più grande del modello originale (10,2” invece che 9,7”), un processore di tutto rispetto (A13 Bionic, lo stesso di iPhone 11 e iPhone SE di seconda generazione), due colori (Grigio siderale o Argento), due tagli di spazio (64 o 256 GB), compatibilità con Apple Pencil 1 e Smart Keyboard e connettore Lightning.

Quale iPad scegliere a fine 2021: la guida di Macitynet
L’iPad classico ha ancora molte cose da dire, e nonostante abbia un gap di potenza rispetto ai fratelli mini, Air e Pro, può comunque far girare tutte le app e anche sfruttare il multitasking e funzionare come tavoletta grafica del mac con Sidecar e Apple Pencil.

Nella confezione di questo iPad noto come “iPad i nona generazione” abbiamo un cavo Lightning/USB-C e un Alimentatore USB‑C da 20W. I prezzi partono da 389,00 € per il modello da 64 GB Wi-Fi sino a 699,00 € per il modello con Wi-Fi+ Cellular e 256 GB.

Sto caricando altre schede...
Sto caricando altre schede...
Sto caricando altre schede...
Sto caricando altre schede...

iPad mini

Il più piccolo iPad oggi disponibile, provato da Macitynet qui, non ha nulla da invidiare ai fratelli maggiori e anzi, offre spesso una potenza simile in un form factor più semplice da usare. Caratterizzato da un display Liquid Retina ad ampia gamma cromatica (P3) da 8,3” privo di tasto centrale, propone un processore A15 Bionic (lo stesso degli iPhone 13). Offre una fotocamera grandangolo da 12MP con apertura diaframma ƒ/1.8 e una fotocamera frontale con ultra‑grandangolo da 12MP e angolo di campo 122°, con apertura diaframma ƒ/2.4.

Quale iPad scegliere a fine 2021: la guida di Macitynet
iPad mini è senza dubbio il più portatile dei modelli. Sta bene in qualche tasca e in tutte le borse

Stessi tagli di memoria di iPad, 64 o 256 GB, compatibilità con Apple Pencil (seconda generazione) e connettore USB-C, con cavo Cavo di ricarica USB‑C e alimentatore USB‑C da 20W inclusi. Disponibile in quattro colori, Grigio siderale, Rosa, Viola e Galassia. I prezzi partono da 559,00 € per il modello da 64 GB Wi-Fi sino a 899,00 € per il modello con Wi-Fi+ Cellular e 256 GB.

Sto caricando altre schede...
Sto caricando altre schede...
Sto caricando altre schede...
Sto caricando altre schede...

iPad Air

iPad Air di quinta generazione (provato da Macitynet qui) é disponibile nei colori Galassia, Grigio siderale, Azzurro, Viola e Celeste, e nei tagli 64 o 256 GB. In passato ha avuto lo stesso processore di iPad mini nell’ultima versione ha avuto il processore M1 che l’ha portato a livello delle prestazioni dell’iPad 11″ Pro. Lo distinguono un  display IPS Multi‑Touch retroilluminato LED ad ampia gamma cromatica (P3) da 10,9” full screen, compatibile con Apple Pencil (2ª generazione) lo rende ben più utilizzabile del fratello mini, soprattutto per la creatività. Ad una fotocamera Grandangolo da 12MP con obiettivo a cinque elementi e diaframma con apertura ƒ/1.8 si aggiunge una seconda fotocamera FaceTime HD sempre da 12MP con diaframma con apertura ƒ/2.4 e funzione Center Stage, Wi Fi 6 (802.11ax) e Bluetooth 5.

Quale iPad scegliere a fine 2021, la guida di Macitynet
L’offerta di colore di iPad Air di quinta generazione

I prezzi partono da 699,00 € per il modello da 64 GB Wi-Fi sino a 1039,00 € per il modello con Wi-Fi+ Cellular e 256 GB.

Sto caricando altre schede...
Sto caricando altre schede...
Sto caricando altre schede...
Sto caricando altre schede...

iPad Pro da 12,9″ e 11″

Parliamo dell’iPad di fascia più elevata destinato, come dice il nome, ad un pubblico professionale. Al suo interno c’è un processore Apple M1 lo stesso usato da Apple nei MacBook Pro 13”, MacBook Air, iMac e Mac mini e ultimamente anche in iPad Air di quinta generazione. Ha 8 GB o 16 GB di Ram e lo del disco va da 128GB sino ad addirittura 2TB, per poter operare agevolmente anche con applicazioni professionali.

iPad Pro è compatibile con Apple Pencil (2ª generazione), e le tastiere Apple Magic Keyboard con touchpad (in versione 11 e 12,9 pollici) ed è disponibile in due colori e due tagli di display: un 11″ Liquid Retina retroilluminato LED con tecnologia IPS con tecnologia ProMotion e ampia gamma cromatica (P3) oppure un display da 12,9″ con Liquid Retina XDR con sistema di retroilluminazione 2D con 2596 zone FALD (Full Array Local Dimming) e rivestimento oleorepellente a prova di impronte.

Quale iPad scegliere a fine 2021: la guida di Macitynet
L’iPad pro può pilotare tranquillamente un display esterno anche 4K

Il sistema di fotocamere vede una prima fotocamera, con grandangolo (12MP, ƒ/1.8) e ultra-grandangolo (10MP, ƒ/2.4 e angolo di campo 125°) con zoom ottico 2x, mentre la fotocamera frontale TrueDepth mostra un ultra-grandangolo da 12MP e angolo di campo 122°, diaframma con apertura ƒ/2.4, modalità Ritratto con effetto bokeh avanzato e controllo profondità.

I prezzi partono da 899,00 € per il modello da 128 GB Wi-Fi da 11” sino a 2.599,00 € per il modello cda 12,9” con Wi-Fi+Cellular e 2TB di spazio.

Qui le schede prezzo con alcuni tra i modelli di iPad Pro 2021 più richiesti a partire dal modello con processore M1 con schermo da 11″ e memoria a partire da 128 GB – versione Wi-Fi o 5G.

Sto caricando altre schede...
Sto caricando altre schede...
Sto caricando altre schede...

Qui il modello da 12,9 ” con super schermo XDR

Sto caricando altre schede...
Sto caricando altre schede...
Sto caricando altre schede...
Sto caricando altre schede...
Sto caricando altre schede...
Quale iPad scegliere a fine 2021: la guida di Macitynet
L’iPad Pro da 12,9″ è l’ideale per i creativi che possono così disegnare in 2D o 3D in piena libertà, grazie alla penna e ad una potenza di calcolo non indifferente

Non importa che cosa, ma come

All’inizio la grandezza dell’iPad, rispetto all’iPhone, era il fattore derimente ma con il tempo la grandezza del dispositivo (e dello schermo) non sono più l’unico elemento di scelta.  Quel che conta è rispondere alla domanda “come e dove useremo l’iPad?”.

La risposta è fondamentale nella scelta del modello giusto, anche in relazione alle caratteristiche tecniche, soprattutto nella scelta delle dimensioni del disco che, è bene, ricordarlo, non potrà essere aggiornato in futuro. Questo significa che bisogna pensare bene: alle volte è meglio investire in un iPad che sia più capiente che grande, in altre la capacità interna può non avere rilevanza, se usiamo l’iPad solo per servizi in streaming (come la navigazione web, Netflix, Plex, Spotify, social network, Youtube o la domotica).

Quale iPad scegliere a fine 2021: la guida di Macitynet
Nonostante sia il modello meno potente della attuale lineup di Apple, iPad classico può sfruttare il multitasking su alcune App e operare con qualsiasi App, anche se con quelle professionali probabilmente qualche limite può emergere

Capire quali sono i compiti fondamentali per cui acquistiamo un iPad è quindi fondamentale per andare a selezionare il taglio di memoria corretto e  la dimensione dello schermo. Il display è altrettanto importante per scegliere il giusto l’iPad. Non useremo in mobilità oppure su una scrivania? Un iPad troppo grande o troppo piccolo può essere un vantaggio o diventare un problema.

Quale iPad scegliere a fine 2021: la guida di Macitynet
Non solo le dimensioni degli iPad sono importanti, anche lo spessore è rilevante: i bordi sono sottili, caratteristica fondamentale quando lo si mette in borsa

Altri fattori di acquisto: solo Wi-Fi o anche Cellular?

Ci sono altri fattori da considerare prima dell’acquisto: la connettività è uno di questi. Se userete l’iPad in mobilità molto spesso, vale la pena considerare l’acquisto di un modello Wi-Fi+Cellular, che grazie ad una SIM potrà navigare e connettersi ad internet anche senza rete domestica.

Chi invece non userà molto l’iPad fuori casa o fuori ufficio, oppure non necessita di una connessione internet sempre attiva, può comprare la versione solo Wi-Fi e magari in quelle occasioni specifiche potrà comprare un modem cellulare esterno portatile oppure usare iPhone o uno smartphone come ponte con la connessione cellulare.

Questo tipo di soluzione è possibile e neppure troppo difficile, ma chiaramente è meno comoda di una connessione nativa interna all’iPad.

Quale iPad scegliere a fine 2021: la guida di Macitynet
Innegabile che giocare su un iPad da 12,9″ sia una esperienza incredibile. Certo, il costo è proibilitivo se usato solo per questo, ma tra un disegno e una foto perchè non concedersi uno sterminio di massa o una gara tra astronavi?

Gli iPad hanno Bluetooth 5 che garantisce l’utilizzo di cuffie, tastiere (oltre a quelle con connessione diretta), speaker e accessori vari (anche e soprattutto per la domotica) mentre  per il collegamento ad un display esterno, è possibile utilizzare il connettore Lightning oppure USB-C. Lo stesso connettore si può usare per collegare unità di memoria esterne.

In chiusura, parliamo della fotocamera: nei primi anni iPad ha offerto un comparto fotocamera che neppure si avvicinava a quello di iPhone. Il gap è diminuito negli ultimi anni anche se si vuole una fotocamera utilizzabile senza troppi problemi si deve comprare un iPad Pro. Questo modello seppure ancora inferiore alle camere di iPhone 13 Pro fa il suo lavoro più che decorosamente. Resta sempre un problema il fattore di forma: scattare foto con un dispositivo così grande è difficile.

Quale iPad scegliere a fine 2021: la guida di Macitynet
Disegnare su un iPad è una esperienz davvero incredibile, del tutto simile alla carta, grazie alla precisione delle App disponibli e alla potenza espressa dal device

Accessori

Di accessori per iPad ne esistono talmente tanti che sarebbe impossibile qui elencarli tutti: grazie alla connessione Bluetooth gli iPad sono compatibili con praticamente tutti gli smart device in circolazione inclusi Fitbit Sense o Charge 5. (ma non Apple Watch)

Ma gli accessori per iPad sono moltissimi, alcuni in esclusiva (come la Magic Keyboard per iPad Pro e Air, o la Smart Keyboard) e alcuni dedicati, come le cover Smart Folio per iPad mini o la Smart Cover per iPad. Senza dimenticare gli adattatori come Adattatore da USB-C a jack cuffie, l’adattatore da USB-C a USB-A o l’Adattatore multiporta da USB C ad AV digitale.

Quale iPad scegliere a fine 2021: la guida di Macitynet
A molti non servirà a nulla, ma ad alcuni può far piacere sapere che gli iPad adesso sono compatibili anche con i mouse Bluetooth, funzione che si attiva nelle opzioni di accessibilità

Oltre a questi ci sono molti altri articoli che si sposano benissimo con iPad, come ad esempio un supporto portatile inclinabile per appoggiare l’iPad quando in scrivania, o un NAS, che permette di usare uno spazio personale come fosse un cloud.

Ma anche un accessorio come il Poly Sync 20, ideale se fate molti meeting con Zoom o Teams, o il Caldigit SOHO Dock, capace di offrire più porte (anche video) in una unica soluzione, un paio di cuffie professionali, a noi sono piaciute molto le EPOS Adapt 660 e le Bose Noise Cancelling Headphones 700, così come il SanDisk iXpand Luxe, pensato per ampliare lo spazio su disco locale di tutti gli iPad, specie per le risorse multimediali.

Definiti i dettagli di tutti i tablet di Apple, eccoci alla domanda fondamentale.

Quale iPad scegliere a fine 2021: la guida di Macitynet
Un iPad può diventare il miglior amico di un fotografo, che usa il tablet di Apple come visualizzatore degli scatti prima della post

Quale è il miglior iPad per me?

La scelta di iPad è più articolata di quando non lo sia quella per un iPhone, proprio per la diversità dei modelli in commercio, e assomiglia più a quella di un computer.  Ognuno di noi ha delle esigenze e come dicevamo all’inizio non sempre il modello più potente e caro fa è il migliore.  Di contro contare solo sul fattore risparmio non sempre è una buona idea, perché una volta acquistato un modello tutto quel che abbiamo dentro alla macchina non si può cambiare né aggiornare

 

Quale iPad scegliere a fine 2021: la guida di Macitynet

Comprate iPad classico se…

L’iPad classico è quello meno potente e, seppure nominalmente ha un display più grande dell’iPad mini, la differenza non è così accentuata. È però la soluzione più economica, e come tale può essere il punto di partenza di chi ha bisogno di un dispositivo per la scuola e vuole mettere in campo un investimento contenuto, oppure per chi vuol provare il disegno su tablet.

iPad di nona generazione accompagna un Mac come secondo display oppure essere usato per una call con Teams o Zoom, monitorare una pagina web, collegarsi ad un NAS o, perché no, essere usato come una console.

In viaggio può essere usato per leggere (anche se peso e dimensioni non ne fanno il dispositivo ideale per questo) o per vedersi qualche film in streaming mentre si viaggia.

Quale iPad scegliere a fine 2021: la guida di Macitynet
Un iPad classico, qui usato in un ospedale per monitorare alcuni funzioni

Comprate iPad mini se…

Arrivato nell’autunno del 2021, l’iPad mini (ora alla sesta generazione) ha un processore più potente di quello di iPad di nona generazione. Nonostante il display di solo 8,3”, è un compagno perfetto anche per i compiti impegnativi. Nessun problema con App come Photoshop o Lightroom, o per App per il disegno in 2D o 3D, e ovviamente nessun problema neppure con i giochi o con la navigazione anche nei siti più carichi per il processore.

A fronte di questo però l’iPad mini è forse il display più “personale” di tutti, per via delle dimensioni ridotte del display: sta comodamente nello zaino e nelle borse e si usa in modo estremamente comodo. È meno adatto per essere fruito da più di una persona.

Quale iPad scegliere a fine 2021: la guida di Macitynet

Comprate iPad Air se…

L’iPad Air è ad oggi l’iPad per definizione. La dimensione dello schermo, la potenza del processore, la connettività via USB-C, la possibilità di essere usato con le dita o con la Apple Pencil 2 su una superficie di schermo ampia, lo rende il prodotto più equilibrato di tutta la lineup, nonché probabilmente il migliore dal punto di vista prezzo/prestazioni.

Essendo più grande dell’iPad mini e anche dell’iPad di nona generazione, ha uno schermo ottimale per ogni tipo di contenuto: navigazione, App, secondo schermo per il Mac, intrattenimento, grafica. Per costo e prestazioni non è l’ideale per un bimbo, tuttavia se volete usare un unico device in famiglia che faccia un po’ di tutto, iPad Air non deluderà.

Comprare un iPad Air di quinta generazione è oggi una bella polizza anche sull’invecchiamento del dispositivo. Al suo interno ha il processore M1 che è presente su un grandissimo numero di dispositivi. In più garantisce potenza da vendere.

Quale iPad scegliere a fine 2021, la guida di Macitynet

Comperate iPad Pro se…

Diversamente dal passato, dove la sigla “Pro” era un modo per far capire agli utenti che il modello era più potente nell’ultima versione l’iPad Pro è davvero una macchina per professionisti.

L’utilizzo del processore M1 (al posto dell’A14 o A15) lo pone in una classe completamente diversa; per capacità di calcolo è vicino ad un Mac. Questo, unitamente al costo di certo più importante e alla possibilità di avere uno spazio su SSD da 128 GB a ben 2 TB (invece che 256 GB come gli altri iPad) fanno di questo iPad un dispositivo per lavoro.

I modelli Pro sono due che si distinguono per dimensioni. Quello da 11” è un dispositivo che ha dimensioni che permettono di collocarlo nel contesto di qualche cosa che potremmo definire come portatile, dato che ha una dimensione simile a quella di iPad Air. Sta facilmente in borsa, in sostituzione o in accompagnamento ad un MacBook Air o Pro. Oggi è però insidiato da vicino da iPad Air che dovrebbe essere tenuto in considerazione come una alternativa attendibile sotto vari profili. Per chiarirvi le idee dovreste leggere questo nostro confronto.

Il modello da 12,9” è un dispositivo da scrivania, per il lavoro in team o per l’uso, tramite la penna, su applicativi di disegno, 2D o 3D (da noi ha superato il test di Dylan Dog), oppure come sostituto di un Mac per alcuni compiti fotografici.

iPad Pro nelle mani di Dylan Dog
Fernando Caretta, autore tra l’altro di diversi Dylan Dog, qui alle prese con l’iPad Pro

Occasioni, vecchi modelli e usato

Non sempre un iPad deve essere nuovo. Come la maggiori parte dei prodotti Apple anche gli iPad si trovano sul mercato dell’usato e spesso parliamo di dispositivi da tenere in assoluta considerazione.

L’acquisto di un iPad della scorsa generazione può essere la soluzione giusta per diversi utenti che cercano un device pronto, reattivo ma non intendono sostenere l’investimento chiesto da Apple: ad esempio, su Amazon si trova  l’iPad mini di 5° generazione, che è in pratica quella appena prima dell’attuale.

Caratterizzato da un design classico con pulsante centrale, può offrire ancora diverse soddisfazioni ad un prezzo davvero conveniente (si parte da 449 €) per un modello che è anche compatibile con Apple Pencil.

Quale iPad scegliere a fine 2021: la guida di Macitynet
Alle volte un modello usato può rappresentare il perfetto compromesso tra l’accessibilità economica e il risultato che si vuole ottenere

Dove comprare l’usato

Comprare un iPad usato è una operazione da valutare con accortezza. Schermo e condizioni generali, oltre che specifiche, sono facilmente verificabili a vista. La batteria è invece un problema potenzialmente nascono che va valutato con attenzione perché un iPad con batterie compromesse diventa un cattivo acquisto perchè la sostituzione costa da Apple 99 €. Meglio comprare a questo punto un ricondizionato. I luoghi migliori a nostro giudizio sono

Con un po’ di fortuna è anche possibile trovare i tablet in alcuni negozi come prodotti invenduti e non ancora restituiti ad Apple, magari qua e là approfittando di periodi temporali come occasioni.

Offerte Speciali

macbook pro 2021 14 pollici ico ok

MacBook Pro 14 M1 Pro scontato del 18% con Apple Care Plus da 300 € in regalo

Amazon lancia l'offerta top del weekend: MacBook Pro 14" scontato del 18% con Apple Care inclusa nel prezzo. Tre anni di assicurazione su ogni danno con interventi di riparazione a prezzo fisso
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità

Iguida

Faq e Tutorial