La rivoluzione iliad ha ridotto del 22% le tariffe mobile in Italia

Per una volta la pubblicità aveva ragione: la rivoluzione iliad c’è stata e ha portato alla riduzione del 22% nelle tariffe mobile mensili nel nostro Paese. E non solo

La rivoluzione iliad ha ridotto del 22% le tariffe mobile in Italia

La pubblicità martellante che da maggio 2018 tutti hanno visto ovunque sulla rivoluzione iliad aveva ragione: la rivoluzione c’è stata davvero e prima si è avvertita nella diminuzione dei ricavi degli operatori storici, ora con la conferma della riduzione delle tariffe mensili in Italia.

Chi ha provato iliad sa bene di cosa stiamo parlando: un contratto che a un prezzo fisso reale mette a disposizione decine di GB al mese per il traffico dati mobile, più chiamate illimitate. Il tutto senza scadenze, senza costi e servizi nascosti o che si attivano all’improvviso, senza che l’utente ne abbia mai fatto richiesta, con in più servizi e funzioni che gli altri operatori spesso proponevano come costosi extra a pagamento. L’elenco è ancora lungo ma ci fermiamo qui: gli interessati possono consultare uno dei numerosi articoli su iliad disponibili su Macitynet di cui trovate i link in fondo a questa pagina.

L’effetto rivoluzione iliad era già evidente anche dall’impressionante numero di nuove offerte lanciate da TIM, Vodafone e Wind Tre, molte delle quali disponibili solo per chi proviene da iliad, segnale che il colpo assestato da iliad si è fatto sentire. Per non parlare dell’improvviso aumento dei GB inclusi in quasi tutti i piani di ogni operatore, in quantità impossibili anche solo da immaginare prima dell’arrivo di iliad in Italia.
iliad funziona: in Italia 1,5 milioni di utenti a inizio agosto

Tutto quanto sopra viene confermato da numeri e rilevazioni effettuate da Facile.it. Il sito specializzato nel confronto di prezzi per beni e servizi annuncia che le tariffe mobile mensili in Italia sono calate del 22% nel periodo preso in esame, che va da gennaio 2018 a gennaio 2019.

Arriva anche una misurazione di quello che gli utenti iliad conoscono benissimo: non solo infatti sono diminuiti i costi mensili per telefonare e navigare con smartphone e cellulari, ma sono aumentati del 130% i GB inclusi nei vari piani proposti. Vengono anche riportati degli esempi: nel 2018 il piano TIM Young&Music Limited Edition costava 13 euro e offriva 10GB. A un anno di distanza invece il nuovo piano equivalente è TIM Young Senza Limiti Special Edition costa 10 euro al mese e mette a disposizione 15GB di traffico.

Gli esempi potrebbero essere molto più numerosi e rintracciabili nei listini prezzi a confronto di TIM, Vodafone e Wind Tre tra il 2018 e il 2019. Senza contare invece le offerte e i piani ancora più convenienti, a prezzi ancora più abbordabili e ancora già ricchi di GB, minuti ecc, proposti dagli operatori virtuali low cost come Kena e ho. creati dagli operatori storici per cercare di arginare e contrastare l’effetto di Iliad in Italia.

Wind Tre perde 900.000 utenti, la maggior parte è passata a Iliad

Tutti gli articoli iliad su Macitynet

Su Macitynet abbiamo seguito l’arrivo del nuovo quarto operatore mobile nazionale a partire dalle anticipazioni, alla presentazione di iliad Italia svoltasi a Milano, con approfondimenti sulle tariffe iliad in offerta lancio da 5,99 euro al mese per 30 GB più chiamate e SMS illimitati, passando per negozi e distributori automatici Simbox, alla sottoscrizione del piano via Internet con consegna della SIM iliad a casa, infine anche con un tutorial su come attivare la SIM iliad una volta consegnata a domicilio.

I dettagli dell’ultima offerta da 50GB al mese a 7,99 euro, un piccolo trucco per abbonarsi ancora al piano da 40GB a 6,99 euro. Qui invece un articolo su come e dove effettuare la ricarica iliad. Secondo rilevazioni di uno studio indipendente le prestazioni della rete iliad in Italia superano quelle di Wind in 4G, mentre in 3G superano Vodafone. Per chi è ancora indeciso se passare o meno a iliad ecco una serie di consigli pratici per verficare la copertura prima di abbonarsi.