WWDC 2019: gli annunci in arrivo da iOS al nuovo hardware

La WWDC 2019 è alle porte, prenderà il via il 3 giugno prossimo: ecco quel che ci si attende dalla manifestazione dedicata agli sviluppatori.

Tutto sulla WWDC 2019: quando sarà e cosa presenteranno

La WWDC 2019, nuova edizione dell’ormai storica conferenza dedicata al mondo degli sviluppatori, è alle porte e l’attenzione sta salendo. Si tratta di un evento di grande rilevanza che suscita interesse anche da parte del pubblico comune, non solo degli sviluppatori, per tante ragioni. In primo luogo perchè vengono sempre annunciate novità nel mondo del software e dei servizi, dall’altra perché in non rare occasioni vengono presentati anche nuovi prodotti hardware. Quest’anno sembra proprio che ci possa essere qualche novità hardware in arrivo, ma fare ipotesi molto affidabili su quel che Apple intende introdurre nel corso dell’evento non è sempre facile. Vediamo in questo articolo, che viene aggiornato costantemente, che cosa possiamo, legittimamente attenderci

WWDC 2019, le date

In primo luogo la data: la WWDC 2019 si svolgerà dal 3 al 7 giugno prossimi presso il McEnery Convention Center di San Jose, nella stessa sede dello scorso anno. La manifestazione dura una settimana (lavorativa, dal lunedì al venerdì) e come accennato sarà come sempre una vera e propria miniera d’oro per gli sviluppatori. Il momento principale, che poi è anche l’unico momento formalmente pubblico, mentre tutte le conferenze sono sottoposte a vincolo di segretezza (non particolarmente rispettato in realtà), sarà il keynote principale, che durerà circa due ore, e che potrà essere seguito anche in streaming. Avverrà il 3 giugno, lunedì, alle ore 19:00 italiane. La presentazione dovrebbe essere a cura di Tim Cook, anche se poi si alterneranno sul palco con importanti ruoli anche molti gli altri manager della Mela. Si attendendo al proposito informazioni ufficiali che dovrebbero giungere a breve.

WWDC 2019, cosa verrà presentato

Solitamente la WWDC, e sarà così anche per la WWDC 2019 è da sempre l’occasione per Apple di parlare dei propri sistemi operativi, che nel corso degli ultimi anni non è stato solo macOS ma anche iOS, watchOS, tvOS. Di questi sistemi operativi vengono anche presentate le prime versioni beta per gli sviluppatori che poco dopo diventano anche versioni beta per tutti gli iscritti ai programmi di beta testing. In alcune occasioni la WWDC  è stato palcoscenico importante anche per le presentazioni hardware, come nel 2017, quando la Mela svelò HomePod, iMac Pro e iPad Pro da 10,5 pollici.  Vediamo quali sono le novità che dovrebbero arrivare

WWDC 2019: quando sarà e cosa presenteranno

I servizi di Apple

Prima di parlare dei sistemi operativi e dell’eventuale hardware, va fatta una premessa generale per capire il contesto dell’evento. La WWDC 2019 arriva in un momento molto particolare che segna il tentativo di Apple di reinventarsi (anche) come società di servizi. In un contesto dove le vendite dei dispositivi, specie quelle degli smartphone, sono in stagnazione, Cupertino ha annunciato questa svolta che puntando sulla enorme base di installato, partendo dalla vendita in abbonamento di giochi, film, special TV, canali televisivi, riviste e giornali, musica, e da una carta di credito, dovrebbe sostenere il bilancio.

Attualmente non sappiamo molto di come questo ecosistema funzionerà tecnicamente, possiamo però essere certi che su diversi aspetti sarà proprio la WWDC a fare chiarezza. Al momento non sappiamo quasi nulla, ad esempio, di Apple Arcade che la piattaforma di giochi in affitto, non abbiamo molto informazioni su come funzionerà la carta di credito nel contesto dei servizi della Mela. Dovremmo poi avere anche qualche dettaglio sulla internazionalizzazione del sistema.

iOS 13

iOs 13, di cui parliamo approfonditamente qui, è praticamente una certezza. iOS è stata, è, e sarà, la piattaforma più a stretto contatto con il mondo degli sviluppatori, e la sua presenza alla manifestazione non può che essere certa. Nel mese di giugno ci sarà la possibilità di vedere iOS 13 per la prima volta in azione, anche se in forma beta. Tra le principali novità che dovremmo vedere nel nuovo sistema ci sono

  • Modalità Dark
  • Nuova gestione delle foto
  • Apertura RFID a funzioni differenti oltre all’uso per pagamenti
  • Numerose nuove funzioni per iPad
  • Supporto in iPad a mouse e trackpad
  • Nuove gesture
Tutto su iOS 13 alla WWDC 2019: novità, data di uscita, compatibilità
All WWDC 2019 debutterà iOS 13

macOS 10.15

Come iOS 13, anche macOS è una delle piattaforme che più coinvolge il mondo degli sviluppatori. Ovviamente quindi si parlerà anche prossimo macOS 10.15, sistema operativo desktop destinato a Mac e MacBook. Non si conosce il nome ufficiale che sarà dato al sistema operativo, ma gli indizi puntano ad una luogo notevole della California, usati nel corso degli ultimi anni. Al momenti gli indizi sul nuovo macOS sono ancora scarsi, ma del resto il sistema operativo desktop da molti anni fa passi avanti molto lenti, acquisendo spesso le stesse novità di iOS con un certo ritardo. Tra le novità che dovremo vedere

  • Nuove applicazioni derivate da iOs
  • Integrazione di una funzione simile a Tempo di Utilizzo
  • Miglior supporto di Continuity
  • Addio ad iTunes con nascita di app separate per differenti funzioni
  • Stop compatibilità con app a 32-bit

Cambiare l'immagine nella schermata di login di macOS: wwdc 2019

Una delle novità di maggior portata dovrebbe però essere sotto pelle. Agli sviluppatori potrebbe infatti essere spiegato come creare in pochi passaggi App compatibili con tutti i si sistemi operativi. In termini pratici potrebbe essere possibile per uno sviluppatore che lavora su iOS fare la stessa app per Mac. Si tratta dev’avvento del progetto Marzipan, di cui abbiamo parlato molte volte.

watchOS 6

Tra i sistemi operativi della Mela anche watchOS, piattaforma dedica ad Apple Watch. E’ tra i sistemi più recenti della società, ma per questo, probabilmente, è quello che le potenzialità di crescita maggiori. Ha fatto passi da gigante nei suoi primi anni di vita, come del resto iOS. L’attesa, quest’anno, è per watchOS 6, che potrebbe finalmente portare al polso il monitoraggio del sonno. Inoltre, batteria permettendo, Apple potrebbe  cedere alla richiesta della funzione always on, per mantenere sempre attivo il display, mostrando l’ora senza necessità di risvegliare lo schermo.

La principale novità di watchOS 6 potrebbe però essere una maggior indipendenza da iPhone e una migliore integrazione con macOS. Qualche cosa di più su questo aspetto potrebbe essere reso noto nei prossimi giorni.

WatchOS 5.1.2 alla WWDC 2019 arriverà la nuova versione

tvOS 13

Se è stato difficile cercare informazioni su gli altri sistemi operativi, per Apple TV se ne sa ancora meno. Ma quel che abbiamo detto sopra sui servizi potrebbe essere un indicatore della strada che il sistema operativo si appresta a percorrere. Il set top box che fa girare tvOS 13 potrebbe perdere rilevanza visto che Apple sta lavorando con chi produce TV per renderli compatibili con AirPlay e con chi produce altoparlanti smart per aprirli ad Apple Music.

Molto probabilmente Apple TV potrebbe diventare solo un pezzo, prodotto in casa, utile a supportare questa tecnologia e un sistema per rendere facile e più trasparente nel rapporto con le TV, la piattaforma Apple TV + presentata ad inizio primavera. Quello che è certo è che Apple TV sembra avere sempre meno spazio in un ecosistema che Apple sta cercando di ampliare, cercando spazio e nuovo alleati tra quelli che in precedenza vedeva solo come concorrenti.

Con tvOS 12 Apple TV 4K di qualità cinematografica

Progetto Marzipan

Apple, come abbiamo accennato sopra, da anni ha in corso un progetto per rendere più semplice per gli sviluppatori lo sviluppo di strumenti, giochi e altre applicazioni destinate a iPhone, iPad e Mac, semplificando tutto il processo. L’obiettivo ultimo di una iniziativa multifase il cui nome in codice è Marzipan, non è annullare la differenza tra sistema operativi, ma permettere entro il 2021 agli sviluppatori di creare un’unica app eseguibile su iPhone, iPad e Mac. Cupertino potrebbe presentare formalmente il progetto, già atteso lo scorso anno, durante la WWDC 2019. Il primo obbiettivo sarà quello di dare la possibilità di scrivere una sola volta la maggior parte del codice e di caricare nei sistemi di Cupertino un solo software in grado di funzionare su iPhone, iPad e Mac. Quindi Marzipan porterà anche alla fusione di Mac App Store con App Store per dare vita a uno store digitale unico per tutti i dispositivi di Cupertino.

Mac

La WWDC potrebbe non essere solo il palco per la presentazione dei nuovi sistemi operativi di Apple. In passato, infatti, la manifestazione ha dato i natali ad alcuni hardware importanti per la Mela, mentre lo scorso anno l’hardware è stato totalmente assente.

Ma quest’anno potrebbe essere quello giusto per offrire qualche dettaglio in più sul Mac Pro, annunciato ad aprile 2017 e che dovrebbe essere destinato ai creativi professionisti. Si aspetta ancora la presentazione di un nuovo iMac Pro, e la WWDC potrebbe essere il luogo ideale per presentarlo al pubblico. Nella presentazione, Apple potrebbe anche offrire dettagli su un MacBook Pro 16 pollici con display 4K e anche un nuovo monitor per professionisti della grafica.

Sconti MacBook Pro: pioggia di affari sul sito Apple

Apple sarebbe infatti al lavoro anche su un nuovo display 8K, e anche questo potrebbe essere svelato in occasione della WWDC 2019. Non ci sono indicazioni ufficiali in tal senso, e recentemente alcune fonti hanno rinviato al 2021 la presentazione del MacBook con schermo da 16″ (o 17″) pollici, ma la speranza è sempre l’ultima a morire. In ogni caso la presentazione di nuovi portatili, fosse anche un semplice upgrade dei processori, sembra probabile, visto che Intel ha aggiornato recentemente i processori usati nelle macchine di oggi.

Quello che invece potrebbe semplicemente essere annunciato, ma non reso disponibile da subito, potrebbe essere il set Mac Pro e monitor. Come accaduto in passato potremmo forse vedere e sapere le specifiche delle macchine professionali, ma il lancio potrebbe avvenire molto più tardi.

Come seguire la WWDC 2019

Come già anticipato, la WWDC 2019 si compone di diverse sessioni dedicate agli sviluppatori, anche se l’evento principale previsto per il 3 giugno alle ore 19:00 è quello che più interessa l’utenza. E’ in questa occasione che Apple svelerà i nuovi software e le novità più rilevanti anche per i clienti finali.

Tutto sulla WWDC 2019: quando sarà e cosa presenteranno

Questo evento nell’evento potrà essere seguito in diretta streaming sul sito web ufficiale, web, sulla pagina dedicata agli eventi speciali. Dopo l’evento, Apple renderà quasi certamente disponibile l’intero video online, così da consentire di riguardarlo anche in differita.

Macitynet ovviamente seguirà da vicino tutto l’evento, sia in diretta che con servizi di approfondimento.